fbpx

Gli agenti immobiliari hanno a disposizione molti strumenti per promuoversi.

Alcuni sono più datati, altri più recenti, altri ancora sono al centro di vere e proprie “mode” causate da formatori che li spacciano come il sacro graal delle vendita immobiliare. 

Ma come ogni moda sono destinati a sgonfiarsi entro breve tempo..

Vediamo i principali, suddividendoli tra quelli che agiscono offline (cioè nella realtà fisica) e quelli che lavorano online, cioè sul web.

OFFLINE

  1. Bussare alla porta / Suonare i campanelli
  2. Fare telefonate a freddo a sconosciuti
  3. Stampare la pubblicità sul cartellone 4×3 della città oppure sui manifesti nelle vie dove ci sono le agenzie della concorrenza
  4. Pubblicare gli annunci nella vetrina dell’agenzia immobiliare
  5. Accompagnare i clienti interessati a visitare l’immobile

ONLINE

  1. Pubblicare gli annunci sul tuo sito web
  2. Pubblicare gli annunci sui portali immobiliari
  3. Pubblicare gli annunci sui social
  4. Scrivere degli articoli sul blog
  5. Fare email marketing
  6. Fare sponsorizzate su facebook

I metodi offline sono quelli classici: alcuni rappresentano dei veri e propri evergreen, altri invece sono piano piano lasciati da parte e sostituiti con alternative più professionali.

Grazie alle numerose indagini statistiche sappiamo ormai con certezza che la figura dell’agente immobiliare è vista con diffidenza dagli italiani che, in un caso su due, preferiscono acquistare e vendere casa da soli, senza farsi affiancare da un esperto.

Per questo motivo, con il passare degli anni, sempre più agenti hanno abbandonato certe tecniche da piazzista come bussare a tutte le porte del quartiere o chiamare a freddo centinaia di sconosciuti visto che l’unico risultato ottenuto era quello di vedersi chiudere la porta – o la telefonata – in faccia.

Al contrario gli annunci in vetrina oppure le visite negli immobili rappresentano ancora alcuni degli strumenti più economici ed efficaci allo stesso tempo.

Nel tempo, a questi  strumenti si vanno affiancando quelli più tecnologici come l’utilizzo dei portali immobiliari oppure dei render.
Quest’ultimo in particolare è al centro di una vera e propria bolla destinata a sgonfiarsi presto: se l’utilità del render è infatti innegabile (ed innegata) è anche vero che il suo potere è limitato a quelle realtà in costruzione.

Per tutti i casi in cui  l’immobile è già costruito, il cliente vorrà sempre andare a visitare fisicamente la proprietà per valutarne lo stato effettivo ed allora il render visto in agenzia oppure sugli annunci lascia il tempo che trova.. 

Comprensibile no?

Ora, hai notato come tutti questi strumenti lavorino sempre, solo ed esclusivamente nel mondo online OPPURE in quello offline?

Hai notato come servano ad acquisire clienti interessati a vendere casa OPPURE clienti interessati ad acquistare casa?

In pratica, ciascuno di questi strumenti lavora sempre e solo su un lato.

Ti sei mai chiesto quale sia l’unico strumento di marketing immobiliare che lavora contemporaneamente sia online che offline e convince sia il proprietario che vende casa che l’acquirente a scegliere te piuttosto che la concorrenza?

Mi dirai: 

“E’ impossibile che esista uno strumento del genere ed anche se esiste è impossibile che io non lo conosca.
Come può essere?”

E’ molto semplice: questa tecnica esiste da tempo ma non è mai stato usata in Italia.

Dopo decenni di test con ottimi risultati in tutto il mondo, indipendentemente da nazione, lingua e tipo di immobile, sta approdando in Italia grazie ad un piccolo manipolo di professionisti che diffondono l’utilizzo.

Ed il motivo per cui è così potente è molto semplice: si tratta infatti dell’unico strumento di marketing immobiliare al mondo che lavora direttamente sul prodotto, migliorandolo e rendendolo più facile da vendere.

Infatti:

  • bussare alla porta e suonare i campanelli non porta alcuna miglioria alla proprietà 
  • scattare foto professionali non porta alcuna miglioria alla proprietà
  • i render non portano alcuna miglioria alla proprietà
  • i tuoi cartelloni 4×3 non portano alcuna miglioria alla proprietà..

E così via, con tutti gli altri strumenti citati fin’ora.

Se il tuo obiettivo è quello di vendere una casa – e di farlo nel minor tempo possibile – non trovi intelligente lavorare su di essa in modo da renderla più appetibile piuttosto che trovare degli escamotage per farla apparire tale?

Leggi questa breve storia il cui protagonista è un forzuto taglialegna:

Un uomo sta camminando nel bosco quando incontra un boscaiolo intento a segare un albero. 
ll boscaiolo è affaticato: lavora da 5 ore ed ha molta fretta di finire il lavoro.
L’uomo nota che la lama non taglia bene e lo fa notare al boscaiolo, suggerendogli di fermarsi ad affilare la lama della sua ascia.
Il boscaiolo stizzito risponde: 
«Non si rende conto che ho fretta? Non ho tempo di fermarmi per affilare la lama, devo abbattere questo albero al più presto»”

Come il boscaiolo della storia, l’agente immobiliare – preso da mille impegni, dalle urgenze e dalle infinite richieste dei clienti – continua a fare il suo lavoro con metodi antichi, non più adatti al contesto attuale, che funzionano poco e richiedono un grande sforzo. 

Magari alcuni risultati possono anche essere soddisfacenti, ma a quale prezzo?

Trattative infinite che durano mesi, clienti che vogliono visitare l’immobile 5 volte in due settimane, innumerevoli porte in faccia accompagnate da quella sensazione di essere considerato uno “scocciatore”.. 

Non sarebbe tutto molto più facile se avessi uno strumento che ti permette sia di migliorare il prodotto che vuoi vendere sia di migliorare la tua immagine di professionista dell’immobiliare?

Questo strumento esiste e si chiama “Home staging” oppure, se vogliamo dirla all’Italiana, “Valorizzazione immobiliare” e consiste nell’ intervenire sull’immobile prima di metterlo in vendita affinchè tu possa mostrare ai tuoi clienti il famoso “stile di vita” di cui tutti parlano.

“Non stai vendendo una casa, stai vendendo uno stile di vita”

Questa è in assoluto una delle frasi più usate – ed abusate – nel panorama del marketing immobiliare italiano.

Ma quando presenti sul mercato un immobile in queste condizioni, esattamente, quale stile di vita stai provando a vendere?

E’ proprio per risolvere situazioni come queste, tanto semplici quanto comuni, che si è iniziato ad arredare temporaneamente gli immobili in vendita, in modo che siano loro stessi a comunicare al cliente lo stile di vita associabile a quella proprietà. 

Questo è il risultato: è un po meglio, non trovi?

Come sai l’acquisto di una nuova casa è un momento fondamentale nella vita di ciascuno di noi ed è vissuto – per fortuna – in modo molto emozionale.

Presentando proprietà vuote e poco luminose stai spegnendo l’emozione associata a questo evento con risultati controproducenti in primis per te stesso.

I clienti interessati infatti non hanno idea degli ingombri ne della resa finale.
Tu provi ad aiutarli ma un conto è spiegare a voce, un altro è vivere l’esperienza di persona.

Esattamente come guardare la finale di Champion’s allo stadio è molto più emozionante che ascoltare la telecronaca alla radio, non trovi?

E’ a questo punto che i clienti iniziano a:

  • chiedere di visitare l’ immobile più volte “Perchè devono capire meglio”
  • farti mille domande sugli ingombri dei mobili 
  • trattare sul prezzo allungando a dismisura i tempi di acquisto

Al contrario, le case preparate per la vendita si vendono in breve tempo: in media meno di due mesi con casi limite di poche ore.

Ma non solo: si vendono dopo poche visite e senza trattative estenuanti.

Ed inoltre qualificano il tuo lavoro di intermediazione perché proporre soluzioni innovative ti fa percepire come un esperto ed aiuta a giustificare ulteriormente la tua commissione.

In cosa consiste esattamente questa valorizzazione dell’immobile?

Le attività da fare possono essere diverse a seconda che la proprietà sia vuota, arredata oppure vissuta dai proprietari attuali ma l’obiettivo è sempre lo stesso: presentare ai clienti un immobile che comunica uno stile di vita e li attragga come un magnete.

Per farlo è necessario:

  • valutare quale tipo di cliente può essere più interessato all’ acquisto di quello specifica casa
  • pulire accuratamente la proprietà
  • sistemare crepe e piccole imperfezioni
  • inserire dell’arredo temporaneo che valorizzi gli spazi
  • inserire tutti gli accessori come piante, quadri e sedie che rendono viva la proprietà
  • curare i punti luce per valorizzare i pregi
  • disallestire il tutto una volta venduto l’immobile

Perchè la valorizzazione immobiliare è così potente?

Per spiegare in modo molto semplice perché questo strumento è così potente, torniamo per un attimo alla storia del taglialegna.

Lo strumento principale che utilizza per abbattere l’albero è la sua ascia, ma non è il solo: deve anche usare forza e coordinazione.

Tuttavia, migliorando la capacità di taglio dell’ascia otterrebbe un enorme risparmio di tempo e fatica.

Allo stesso modo lo strumento principale di un agente immobiliare è.. la casa stessa!

Ti sarà capitato di vendere alcune case in poco tempo mentre altre ti sono rimaste sul “groppone” per mesi, a volte anche anni.

Eppure la tua promozione, esattamente come la forza e la coordinazione del taglialegna, era sempre la stessa: pubblicare gli annunci ovunque, accompagnare i clienti interessati in visita e così via..

E’ evidente che un prodotto migliore si vende meglio quindi perchè non fermarsi un attimo ed investire un poco per “affilare la tua lama” in modo da ottenere risultati migliori in meno tempo e con meno fatica? 

La potenza di questo strumento è così grande perchè, agendo sul prodotto stesso, porta vantaggi a cascata su 5 fronti, contemporaneamente:

  • ONLINE: non voglio ripetere quanto siano fondamentali le foto nell’annuncio ma piuttosto far riflettere su questo: quanto migliorerebbero i tuoi risultati se presentassi solo foto di proprietà arredate e curate nei minimi dettagli?
  • OFFLINE: oltre gli annunci in vetrina, come cambierebbe la visita dell’immobile se questo fosse sempre arredato e tu non dovessi spiegare a parole gli spazi e rispondere sempre alle solite obiezioni tipo “Mi sembra un po piccolino qui…”
  • CHI CERCA CASA può finalmente vedere le potenzialità della casa e proiettarvi la propria quotidianeità senza avere alcun dubbio sugli spazi. Questo azzera le obiezioni, lo fa sentire più sicuro e meno titubante della sua scelta, elimina il timore di pentirsi in futuro (parliamo comunque di un acquisto da decine, se non centinaia, di migliaia di €) ed accorcia i tempi di acquisto
  • CHI VENDE CASA vende più in fretta l’immobile e non deve affrontare estenuanti trattative che penalizzano il prezzo finale di vendita 
  • L’AGENTE IMMOBILIARE risolve a monte tutte le obiezioni dell’acquirente, qualifica il proprio lavoro agli occhi di entrambe le parti e conclude il suo lavoro in meno tempo e con minore fatica.

Ora, vuoi continuare ad usare lame poco affilate e metodi antiquati che ti fanno ottenere pochi risultati con tanto sforzo oppure preferisci utilizzare strumenti che si occupano del lavoro sporco al posto tuo e ti permettono di concludere più vendite, con più soddisfazione in meno tempo?

Allora devi sapere che, grazie all’Arredo Realistico in Cartone, ora puoi arredare le tue proprietà vuote in totale autonomia.

Infatti questi moduli in cartone sono:

  • estremamente realistici (grazie alla stampa ad alta definizione), 
  • facili da trasportare (li conservi nello sgabuzzino e li trasporti con una macchina qualunque) 
  • facili da da montare e smontare grazie al sistema di agganci brevettato
  • molto robusti e quindi riutilizzabili nel tempo, anche 10 volte

Gianluigi Sarzano, imprenditore e formatore immobiliare, co-autore del libro “Guida al Successo dell’Agenzia Immobiliare”

RE.DA è un progetto fantastico, penso che sia la naturale evoluzione del settore immobiliare: molto utile all’agente ma anche al cliente.
Penso che utilizzare questi strumenti conferisca professionalità all’attività immobiliare aiuta la vendita, quindi il mio parere è molto positivo.
Aggiungiamoci poi che,  con questi mobili, puoi fare, home staging al massimo livello con una facilità estrema di trasporto e di montaggio e non hai alcuno problema di magazzino.
Insomma, gli agenti immobiliari hanno ora a disposizione la soluzione definitiva per valorizzare temporaneamente e presentare al meglio gli immobili 

In questo modo:

  • sei indipendente da figure esterne e puoi arredare in pochi minuti la proprietà
  • sei sicuro di presentare i tuoi immobili al meglio
  • puoi scattare foto professionali e girare video emozionali anche in quelle case che un tempo non te lo permettevano perché non arredate
  • motivi ulteriormente la tua commissione di intermediario

Vuoi scoprire di più?
Allora puoi

  1. Scaricare il catalogo: https://bit.ly/2JFXSvB
  2. Acquista il campionario, lo strumento di marketing ideale per stupire i tuoi clienti.
    Mostra loro i campioni e divertiti a guardare la reazione quando si accorgono del grado di realismo della nostra stampa ad alta definizione.
    Inoltre, assieme al campionario ricevi la versione cartacea del catalogo.
    Acquistalo ora: https://bit.ly/2Yelmwz
  3. Leggere l’articolo: HOME STAGING: Conviene farselo da soli? Scopri tutti i costi

Un saluto ai professionisti!

Fabiano Gollo
Fondatore
RE.DA – Arredo Realistico in Cartone


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITIT
en_GBEN it_ITIT

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi